RETE PROFESSIONISTI

Perchè Reteprofessionisti?

 

In ambito imprenditoriale costituiscono forme di cooperazione ed aggregazione sempre più apprezzate quelle delle RETI TRA IMPRESE, volte ad elevare la competitività e l’efficienza sul mercato attraverso la messa a fattor comune di risorse ed il lavoro di squadra, particolarmente congeniali ad un tessuto d’imprese, qual è quello italiano, caratterizzato da una polverizzazione in micro-realtà (sotto i 10 dipendenti), sovente di carattere famigliare, poco propense a perdere completamente la propria individualità.
Analoga caratterizzazione distingue l’ambito dei professionisti, parcellizzati in studi per la gran parte individuali o composti di pochi soggetti.
Imprese e professionisti poi, a partire dalle misure di contenimento del Covid-19, si sono trovati costretti ad implementare strutturalmente nei processi di lavoro le nuove tecnologie digitali caratteristiche del “lavoro a distanza” (o “smart working” – SKIPE ZOOM….), trovandosi corrispondentemente a rimodellare anche la propria organizzazione fisica (con il forte ridimensionamento, se non la chiusura, di uffici e studi) ed a misurarsi con uno stravolgimento delle proprie abitudini di acquisizione ed, ancor più, di relazione con la propria clientela, meno “personale”..

Lavorare insieme
networking

La Nostra Mission: “Fare Rete”

 

Per tale vision/mission RETEPROFESSIONITI ha trovato il sostegno prezioso della forza istituzionale e delle storiche competenze di “Confederazione Italiana di Unione delle Professioni Intellettuali (già UNIONQUADRI)”, l’organizzazione sindacale -componente del C.N.E.L. e dell’organismo europeo C.E.S.E.- erede socio-politico della Unionquadri ed anticipatrice dei cambiamenti economici, produttivi e sociali del mondo delle elevate professionalità svolte sia in forma subordinata, che autonoma (Quadri, Dirigenti, Professionisti, Ricercatori e Consulenti in generale) e del suo CENTRO STUDI.
Sotto l’esempio di CIU, RETEPROFESSIONISTI intende tradurne in atto alcuni dei suoi grandi obiettivi culturali, in particolare i valori delle “sinergie professionali” (la rete, la cooperazione) e delle “sinergie sociali” tra risorse e competenze, considerandoli entrambi chiavi straordinarie di crescita civica e di benessere comune.

  • Fare Rete significa elevare la capacità di innovazione e facilitare lo sviluppo di nuove idee;

  • Fare Rete è sinonimo di condivisione: di conoscenze, competenze, contatti:

  • Fare Rete è stringersi intorno ad un obiettivo comune, attingere a nuove opportunità di business aumentando il portafoglio clienti, avvantaggiarsi dell’esperienza dei propri partner di rete, ottimizzare risorse e competenze condividendo servizi e specializzazioni.